Lista completa (provvisoria) rottamazioni volontarie frequenze tv in Sicilia

Con la determina del 28 Novembre 2019 il MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, aveva concesso agli operatori di rete locali titolari di diritto d’uso, vale a dire quelli collocati nelle posizioni utili della graduatoria della propria regione italiana, di poter rottamare volontariamente la propria frequenza entro il 30 Maggio 2020.

 

Invece, con il decreto del 27 Novembre 2020 è stata concessa un’ulteriore possibilità di spegnimento facoltativo ed il rilascio spontaneo è stato esteso anche ai soggetti temporaneamente autorizzati, cioè quegli operatori di rete locali a cui era stata concessa una propria frequenza, pur non essendo in posizione utile nella graduatoria, a patto però di avere la contabilità in ordine. La nuova scadenza è fissata al 22 Marzo 2021.

 

Si tratta di spegnimento obbligatorio, invece, in base alle tempistiche di rilascio, nel caso degli operatori di rete delle frequenze UHF 51 e 53 delle cosiddette aree ristrette (vale a dire l’area di copertura degli impianti di Malles Venosta, Plan de Corones, Brennero, Vipiteno Valle Isarco, Valle Isarco, San Candido, Prato alla Drava, Alta Val Venosta, Curon Venosta e Solda e le province di Oristano, SassariImperia, Savona, Genova, La Spezia, Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno, Grosseto, Roma, Latina, Viterbo, Biella, Verbania-Cusio-Ossola, Novara, Vercelli, Varese, Como, Lecco, Milano, Lodi, Monza-Brianza, Pavia, Cremona, Bergamo, Piacenza, Trapani, Agrigento, Caltanissetta, Enna, Ragusa, Siracusa, Catania, Trieste, Gorizia, Pordenone, Udine, Venezia, Treviso, Verona, Vicenza, Rovigo, Padova, Mantova, Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Ravenna, Rimini, Ancona, Ascoli-Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro-Urbino, Chieti, Pescara, Teramo, Campobasso, Foggia, Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Taranto, Lecce, Matera, Cosenza, Crotone, Catanzaro, Reggio-Calabria).

In attesa di ulteriori aggiornamenti o correzioni, pubblichiamo un elenco ancora provvisorio degli operatori che hanno aderito alla procedura di rottamazione spontanea delle frequenze in Sicilia:

Mux TV EUROPA (VHF 10 – UHF 53)

Mux TGS (UHF 22)

Mux TELECOLOR (UHF 23)

Mux TELEMED (UHF 28)

Mux 7GOLD STAMPA SUD / TELE OCCIDENTE (UHF 33)

Mux TVM – TELE VIDEO MARKET (UHF 45)

Mux CTS (UHF 46)

Mux CANALE ITALIA 2 / TRA – TELE RADIO ACIREALE (UHF 51)

Mux MEDITERRANEO 2 / REI TV / TELESICILIA / TREMEDIA (UHF 53)

Mux SICILIA CHANNEL (UHF 57)

 

Si consiglia pertanto di risintonizzare i propri ricevitori (TV/decoder) per continare a vedere i canali.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.